Agevolazioni per Start Up e PMI: la ripresa post Covid-19 | EKEA

Volendo proseguire nell’analisi delle previsioni del Decreto Rilancio, per quanto attiene le agevolazioni per start up e PMI, risulta interessante descrivere le ulteriori misure introdotte. Oltre alle agevolazioni già menzionate, è importante sottolineare anche le seguenti.

La proroga del termine di permanenza nella sezione speciale del registro imprese

Poiché l’obiettivo delle misure introdotte dal Decreto Rilancio è quello di garantire la ripresa economica delle società che hanno subito le conseguenze negative dovute all’emergenza sanitaria, si è ritenuto necessario prorogare di 12 mesi l’iscrizione delle start up nella relativa sezione speciale del Registro delle Imprese.

La normativa attualmente in vigore, infatti, prevede un limite temporale per il mantenimento dello status di start up pari a 5 anni. Tuttavia, considerando gli effetti economici della pandemia di Covid-19 che impatteranno sui programmi di business e sui piani economici delle stesse società, il legislatore ha optato per la suddetta proroga, così da poter permettere il perseguimento degli obiettivi aziendali precedentemente fissati unitamente al mantenimento della lex specialis che caratterizza le tali società.

Agevolazioni per start up e PMI di supporto allo sviluppo in fase di incubazione e accelerazione

Con le medesime finalità delle previsioni normative precedenti, il legislatore ha previsto uno stanziamento pari a 10 milioni di euro, da erogare sotto forma di contributo a fondo perduto, per l’acquisizione di servizi di accelerazione e incubazione prestati da incubatori, acceleratori, innovation hub, business angelse soggetti pubblici o privati operanti nel settore del venture capital.

Tale misura, anche definita Misura Smart Money è una novità importante del decreto in quanto permette alle start up, in fase di costituzione, di accedere più agevolmente alle fasi di incubazione e accelerazione usufruendo di una copertura finanziaria tale da coprirne i costi. In questo modo, lo scoglio iniziale per l’avvio dell’attività d’impresa viene facilitato. Ciò permette di accedere alle fasi successive del ciclo di vita, le quali potranno essere finanziate attraverso l’accesso al mercato dei capitali, ovvero alle altre misure previste dal decreto stesso.

Il Fondo di Sostegno al Venture Capital

Il Decreto Rilancio è intervenuto anche sull’ammontare delle risorse disponibili nel Fondo di Sostegno al Venture Capital che era stato istituito con la legge di bilancio 2019.

Innanzitutto, occorre quindi comprendere quale sia la funzione di tale Fondo: il legislatore ha previsto lo stanziamento di disponibilità al fine di sostenere gli investimenti nel capitale delle start up innovative, anche tramite la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi, titoli di debito ovvero obbligazioni convertibili.
Tenuto conto delle difficoltà emerse a causa dell’emergenza sanitaria e del suo perdurare, il Decreto in oggetto ha rifinanziato con altri 200 milioni di euro il fondo.

Per servizi di consulenza, scopri il nostro pacchetto Start Up Assistance, ti aiuteremo ad avviare la tua attività innovativa nel rispetto della normativa vigente. Offriamo inoltre servizi di web design e comunicazione e marketing digitale per lanciare il tuo brand.
Affidati a Ekea & Associati, un team di esperti con esperienza trentennale nel settore.